2024-06-17 23:01:15
Lo stesso dal viso: alla ricerca di un doppio | Lefstein-Suchoff CPA & Associates, LLC

Lo stesso dal viso: alla ricerca di un doppio

Su Internet ci sono sempre più siti e applicazioni che promettono di trovare un doppio di ognuno di noi in un paio di secondi. A prima vista, alcuni risultati stupiranno. Ma ci sono vere possibilità di trovare una persona che sembra noi come due gocce d’acqua? E perché molti di noi sognano così tanto questo incontro?

Diverse nazioni condividono ugualmente la convinzione che ogni persona debba avere un doppio da qualche parte, la sua esatta copia. Ma c’è qualche tipo di verità in queste superstizioni? Più di 7,4 miliardi di persone vivono sul nostro pianeta. Quindi, ci dovrebbe essere una certa probabilità che molti di loro (oltre ai gemelli) siano molto simili tra loro.

Ci sono doppi Viagra-prezzo.com delle celebrità di Hollywood: in Russia Podolsk, per esempio, il russo Leonardo DiCaprio vive Roman Burtsev, che ha portato la somiglianza alla stella nel settore pubblicitario. E i numerosi doppi del re della musica pop di Michael Jackson viaggiano con tour in tutto il mondo e guadagnano buoni soldi.

Taggas Adelaide, uno studente laureato dell’Università di Adelaide, tuttavia, non era affatto preoccupato per il doppio delle stelle, ma una probabilità spaventosa che una persona innocente potesse assumere un criminale a causa della somiglianza esterna. Tuttavia, nel suo studio 1, ha scoperto che la probabilità di una coincidenza di tutti e otto i parametri fisici oggettivi del viso, come la distanza tra gli occhi e le orecchie, è piccola – uno a 135.

D’altra parte, c’è una grande differenza tra le somiglianze che misurano le misurazioni (compresi i programmi di riconoscimento facciale) e l’occhio umano. Il fatto è che il cervello umano preserva in memoria non una fotografia del volto umano, ma un certo schizzo.

Quando incontriamo amici per strada, il cervello inizia immediatamente a riconoscere caratteristiche familiari, come la tonalità in pelle o l’acconciatura. Allo stesso modo, riconosceremo immediatamente l’Italia dai suoi contorni sulla mappa. Ma cosa succede se un amico si è tagliato? O abbronzato molto?

Affinché le caratteristiche siano riconosciute in qualsiasi contesto, il cervello coinvolge un giro a forma di fuso – è che riunisce caratteristiche diverse, come se alla ricerca di un paese abbiamo verificato se ha un confine con la Francia la costa. Tuttavia, comunque, alcuni dettagli sono trascurati: “La maggior parte delle persone si concentra su caratteristiche di superficie, come la linea di crescita dei capelli, l’acconciatura, le sopracciglia”, afferma lo specialista del riconoscimento informatico di Nick Fieller per il riconoscimento informatico dei volti.

Il fotografo Francois Brunel, che ha fotografato 200 coppie di doppi per il suo progetto, concorda con questo punto di vista. “Separatamente, i miei personaggi sembrano cloni l’uno dell’altro. Ma quando li metti in un telaio, fianco a fianco, a volte diventa ovvio che non c’è nulla in comune tra loro “, aggiunge.